Frascati Sporting Center, Via Santa Croce 5 (Frascati)
TSG, Via Lungotevere Dante 311 (Roma)
345-2391500

Posizioni del Karate

TACHI WAZA

POSIZIONI ALTE


SHIZEN TAI ( posizione naturale )
Sono posizoni in cui il corpo rimane rilassato ma potenzialmente pronto all’esecuzione di qualsiasi movimento. Caratteristiche di queste posizioni sono l’equa distribuzione del peso su entrambe le gambe e la flessibilità delle caviglie e delle ginocchia.

MUSUBI DACHI

posizione a gambe e talloni uniti con le punte dei piedi dirette fuori con un ancolo di 45°. Gambe non flesse. E’ la posizione che serve per il saluto ( REI ).

HEISOKU DACHI

posizione a gambe e piedi uniti; le ginocchia sono dirette ma rilassate.

HACHIJI DACHI

può essere considerata come la posizione di inizio, si prende al YOI ( pronti ). Le gambe sono divaricate con le caviglie alla larghezza delle spalle e le punte dei piedi in fuori in posizione naturale con un angolo di 45°. I piedi devono essere perfettamente in linea tra di loro.

UCHI HACHIJI DACHI

è come hachiji dachi, le gambe divaricate con le caviglie alla larghezza delle spalle, ma le punte sono rivolte in dentro in posizione naturale, con un angolo di 45°. Piedi in linea.

HEIKO DACHI

sempre come hachiji dachi ma i piedi, oltre ad essere perfettamente in linea sono anche paralleli tra loro.

TEIJI DACHI

i piedi sono disposti in modo da formare grossolaneamente una T ,la punta del piede posteriore è leggermente diretta verso l’interno. tra la caviglia del piede anteriore ed il collo del piede posteriore vi dev’essere una distanza di 20-30 cm.

RENOJI DACHI

simile a teiji dachi ma i piedi formano una L in modo tale che una linea che tagli il piede anteriore longitudinalmente sfiori il tallone del piede posteriore.

SANCHIN DACHI ( posizione della clessidra )

il peso è distribuito equamente su entrambe le gambe, i piedi sono tenuti ad una distanza equivalente all’ampiezza dei fianchi, il tallone del piede anteriore si trova sulla stessa linea dell’ alluce del piede posteriore. Il piede anteriore è rivolto verso l’interno con un angolo di 45°, le ginocchia sono flesse e contratte verso l’interno, i glutei ed i muscoli della parte interna delle cosce sono in tensione, il centro di gravità è posto a metà tra i due piedi.

 

NEKO ASHI DACHI ( posizione del gatto )

il piede posteriore è rivolto con un angolo di 45°, fianchi bassi, peso sulla gamba posteriore, il tallone del piede anteriore è sollevato, e poggia a terra solo il piede posteriore e di quello anteriore poggia solo koshi o tsumasaki , in maniera lieve da non avere sulla gamba alcun peso. Orientare verso l’interno il ginocchio anteriore a protezione dell’inguine e mantenere, come sempre in ogni posizione, il busto perpendicolare al terreno.

TSURU ASHI DACHI
( o SAGI ASHI DACHI o KATA ASHI DACHI o IPPON ASHI DACHI ) ( posizione della gru )

il peso del corpo è tutto su una sola gamba, l’altra gamba è tirata su con il piede agganciato dietro pronto ad effettuare una tecnica di gamba. la gamba d’appoggio è lleggermente piegata in modo da favorire un buon equilibrio ad una posizione meno stabile delle altre.

 

POSIZIONI MEDIE



HANGETSU DACHI ( posizione della mezza luna )
( o SEISAN DACHI )

come nel zenkutsu dachi i piedi sono ben poggiati a terra ma con una distanza minore tra loro. Come nel sanchin dachi le ginocchia sono forzate verso l’interno.

 

POSIZIONI BASSE



ZENKUTSU DACHI ( posizione frontale )

il 70% circa del peso grava sulla gamba anteriore mentre il 30% su quella posteriore. La distanza tra i due piedi è di circa 80 cm ( distanza variabile a seconda dell’altezza dell’atleta ). Tale distanza dovrebbe corrispondere con poco meno del doppio della larghezza delle spalle. La distanza in larghezza, invece, corrisponde all’ampiezza dei fianchi o poco più. Il piede anteriore, per ragioni di equilibrio, punta leggermente verso l’interno, mentre quello posteriore, per quanto possa consentirlo la mobilità della caviglia, punta in avanti : questo dovrebbe consentire di avere entrambi i piedi rivolti nella stessa direzione. Il ginocchio anteriore piegato in avanti, cade in linea perpendicolare con la punta del piede anteriore, internamente a circa 2-3 cm dall’alluce. La gamba posteriore è distesa ma non è in iperestensione, ed entrambe le piante dei piedi sono tenute in contatto con il suolo.

KOKUTSU DACHI ( posizione con il peso sulla gamba posteriore )

il 70% circa del peso è sulla gamba posteriore, e il 30% sull’anteriore. La distanza tra i due piedi è di circa 80 cm ( ma vale la stessa regola del zenkutsu dachi ). Il piede posteriore cade in linea perpendicolare sul tallone del piede posteriore formando così un angolo di 90° tra le due caviglie. Della gamba anteriore il piede deve essere tenuto ben dritto in avanti, il ginocchio leggermente piegato e il tallone non troppo saldamente poggiato a terra; della gamba posteriore il tallone è saldamente poggiato a terra, girato di lato, il ginocchio piegato verso l’esterno che cade in linea perpendicolare internamente a circa 2-3 cm di distanza dall’alluce del piede della stessa gamba.

KIBA DACHI ( posizione del cavaliere )
( o YOKO DACHI )

il peso è equamente distribuito su entrambe le gambe, le punte dei piedi devono leggermente convergere verso l’interno, le piante dei piedi sono ben salde a terra, le ginocchia e le caviglie sono flesse. Le ginocchia puntano vero l’esterno ed i glutei sono contratti e spingono in avanti in modo da mantenere il corpo perpendicolare al terreno e la schiena dritta. Anche in questa posizione la distanza è in media di circa 80 cm.

SHIKO DACHI ( posizione quadrata )
( o SUMO DACHI o
JIGOTAI DACHI)

come il kiba dachi ma con i piedi rivolti verso l’esterno con un angolo di 45° e con i fianchi leggermente più bassi. Mantenere in ogni caso il busto perpendicolare al terreno.

SOCHIN DACHI ( posizione consolidata )
( o FUDO DACHI )

è chiamato anche FUDO DACHI , ed è una combinazione tra il zenkutsu dachi e il kiba dachi. Entrambe le ginocchia sono flesse allo stesso modo e forzano leggermente verso l’esterno. Il peso del corpo è di poco spostato sulla gamba anteriore.

KOSA DACHI ( o RYUNEN DACHI )  ( o KAKE DACHI )

il piede anteriore sostiene tutto il peso del corpo. Entrambe i piedi sono rivolti in avanti, ma il piede posteriore poggia solo con koshi per mantenere l’equilibrio. Il gionocchio anteriore è piegato in avanti in linea perpendicolare con l’alluce del piede anteriore. Il piede posteriore aggancia da dietro il piede anteriore.

JIGO DACHI
Posizione a ginocchio arretrato